LOGOFLAZIO
flazio_logo_home
flazio_logo_home

PRODUKT

PRODUKT

SUPPORT

SITEBUILDER

SITEBUILDER

SUPPORT

{

Erstelle deine eigene Website:
kostenlos, schnell und einfach.

Erstelle deine eigene Website:
kostenlos, schnell und einfach.

Blog


facebook
twitter
gplus
youtube

facebook
twitter
gplus
youtube
Kontaktiere uns für weitere Informationen:

support@flazio.com
Kontaktiere uns für weitere Informationen:

support@flazio.com
P.I. 05021040877  |  FLAZIO.COM @ ALLE RECHTE VORBEHALTEN 2018
PON201420imprcomppayoffEUMISERGB
11/10/2019, 15:01

Partiva Iva, Pec, Regime ordinario, regime forfettario, sito web,



COME-APRIRE-LA-PARTITA-IVA-E-AVVIARE-UNA-ATTIVITA’
COME-APRIRE-LA-PARTITA-IVA-E-AVVIARE-UNA-ATTIVITA’


 Attraverso questo articolo puoi scoprire come aprire una partita Iva per avviare la tua attività, quali costi dovrai sostenere e tutti i vantaggi dei regimi fiscali



COME APRIRE UNA PARTIVA IVA E AVVIARE LA TUA ATTIVITA’


Vuoi avviare la tua attività commerciale ma non sai come aprire la partita Iva? Sei nel posto giusto: in questo articoli ti guideremo attraverso tutti i passi da seguire per aprire la tua azienda.


Prima di iniziare però scopriamo cosa è la partita Iva e chi sono i soggetti obbligati ad averla.
 
La partita Iva è una sequenza di 11 numeri: i primi 7 numeri identificano il contribuente ovvero il titolare della partita Iva, i successivi 3 numeri corrispondono al codice identificativo dell’Ufficio delle Entrate e l’ultimo numero svolge la funzione di controllo, necessario a verificare la correttezza delle prime 10 cifre. Tale codice è indispensabile a livello tributario non solo per individuare il titolare ma anche per risalire alla sua posizione fiscale. 

Chi deve aprire una partita Iva?


I soggetti obbligati ad aprire una partita Iva sono i lavoratori autonomi e gli imprenditori, quindi tutti coloro che non sono soggetti a reddito da lavoro dipendente e che svolgono la loro attività in forma autonoma ovvero liberi professionisti o imprese di beni o servizi. Per questi soggetti la partita Iva (imposta sul valore aggiunto) è il regime fiscale al quale sono sottoposti. Tutti coloro che vogliono avviare un’attività devono aprire una partita Iva, sottoponendosi all’obbligo di emettere fattura e di pagare i contributi al fisco e alla previdenza sociale sotto forma di Iva. 

Come aprire una partita Iva? 


Per aprire la partita Iva bisogna rivolgersi all’Agenzia delle Entrate che provvederà ad attribuire al soggetto il codice di 11 cifre sopra detto, necessario per il suo riconoscimento. 
Il richiedente dovrà successivamente compilare e consegnare all’Agenzia delle Entrate un modello: modello AA9/12 in caso di persone fisiche o AA7/10 in caso di soggetti diversi. I due modelli corrispondono alla dichiarazione di inizio attività che dovrà essere consegnata entro 30 giorni dall’avvio della propria attività professionale ( il modello è scaricabile dal sito dell’Agenzia delle Entrate).
Dopo la compilazione, il modello deve essere consegnato presso uno dei uffici dell’Agenza delle Entrate, per raccomandata con ricevuta di ritorno o in modalità telematica attraverso un software disponibile sul sito.
Dopo aver aperto la partita Iva, bisognerà scegliere il codice ATECO, ovvero il codice alfanumerico necessario a individuare l’attività economica, precedentemente comunicata all’Agenzia delle Entrate. Il codice Ateco è composto da lettere che individuano il macro settore economico e numeri che invece individuano le articolazioni e sottocategorie dei settori stessi. Qualora vi fosse un cambiamento dell’attività svolta, si dovrà procedere con la variazione per ottenere un nuovo codice identificativo dell’attività. 
L’apertura della partita Iva è gratuito, ma bisogna scegliere il regime fiscale idoneo all’attività: regime ordinario o regime forfettario.  

Prima di parlarvi dei due differenti regimi fiscali, voglio ricordarvi che è necessario anche aprire la propria posizione previdenziale all’Inps per il pagamento dei contributi e all’Inail per l’assicurazione obbligatoria. 
 Bisogna inoltre sottolineare che per i liberi professionisti, un’alternativa alla partita Iva è è la Ritenuta d’acconto. Quest’ultima però non è un vero e proprio regime fiscale ed è soggetta a molti limiti. 
La caratteristica principale della prestazione occasionale è proprio che la ritenuta d’acconto può essere utilizzata solo in caso di lavoro occasionale, quindi non è idoneo per i  soggetti che prevedono una continuità della propria attività. Inoltre, per poter utilizzare la prestazione occasionale:
non bisogna superare i 5.000 € di guadagno annuo ;
- l’attività non deve essere svolta per un periodo superiore a 30 giorni per ogni datore di lavoro;
-  non è possibile pubblicizzare la propria attività lavorativa .

Qualora il soggetto non fosse affine a questi requisiti, deve aprire una partita Iva per poter avviare la propria attività. 

Ma quali sono i costi della partita Iva?

 Come accennato precedentemente, esistono due regimi fiscali a cui il contribuente deve fare riferimento: 

REGIME FORFETTARIO
 
Con la legge di Stabilità del 2015 è stato introdotto il regime forfettario e le successive modifiche apportate con la legge del 2016 hanno previsto un aumento della soglia di ricavi. 
Il regime forfettario è l’unico volto ad agevolare i professionisti che vogliono avviare la propria attività.
Il regime è rivolto alla persone fisiche che esercitano un’attività d’impresa, arte o professione in forma individuale, che rispettano i requisiti previsti e non incorrono ad una della cause di esclusione previste. 
Le ultime variazioni al regime sono state introdotte dall’ 1 Gennaio 2019, a seguito della legge di Bilancio del 30/12/2018, con la quale è stato fissato che i contribuenti possono scegliere tale regime se non superano 65.000€ di ricavi o compensi annui. Questo importo è fisso, quindi non varia al variare del codice ATECO relativo all’attività di svolgimento.  
Con il regime forfettario il reddito imponibile viene calcolato applicando un coefficiente di redditività ai ricavi conseguiti e incassati. Il coefficiente di redditività è una percentuale che varia al variare dell’attività svolta e definisce:
- la quota di ricavi sulla quale applicare l’imposta sostitutiva e i contributi;
- la quota esente da tassazione ;
L’unica imposta da pagare sotto regime forfettario è l’imposta sostitutiva (ovvero sostitutiva dell’’imposta prevista dal regime ordinario); l’aliquota è pari al 5% per i primi 5 anni e al 15% per gli anni successivi. 

Possono accedere al regime forfettario sia i professionisti che avviano una nuova attività di impresa e che non prevedono di conseguire ricavi o compensi superiori a 65.000€, sia coloro che hanno già avviato un’attività e che non hanno superato la soglia minima prevista di compensi o ricavi. 


Sono invece esclusi dal regime forfettario: 


- coloro che si avvalgono di regimi speciali ai fini Iva;
-i soggetti non residenti in Italia, ad eccezione di coloro che sono residenti nell’UE e producono in Italia almeno il 75% del reddito;
- i professionisti che effettuano, in maniera prevalente o esclusiva, attività di cessione di fabbricati, terreni edificabili e mezzi di trasporto nuovi;
-i soggetti che oltre a svolgere un’attività con partita Iva, partecipano contemporaneamente a società di persone, associazione professionali o imprese familiari o che controllano direttamente o indirettamente società a responsabilità limitata o associazioni in partecipazione, le quali esercitano attività direttamente o indirettamente riconducibili a quelle svolte dagli esercenti attività d’impresa arti o professioni;
- se si esercita attività di impresa nei confronti di uno dei datori di lavoro dai quali si è percepito o si percepisce redditi da lavoro dipendente

REGIME ORDINARIO
 

Se il richiedente non risponde ai requisiti previsti per l’accesso al regime forfettario, dovrà aprire la partita Iva con regime ordinario o semplificato. Le tasse previste dal regime ordinario vengono pagate secondo scaglioni IRPEF e l’aliquota può arrivare al 43%:


- 23% per i redditi fino a 15.000€
- 27% per la parte di reddito che da 15.001 a 28.000 €
- 38% per la parte tra 28.001 e 55.000 €
- 41% per la parte tra 55.001 e 75.000 €
- 43% per la parte di reddito superiore a 75.000€

A differenza del regime forfettario che non permette di dedurre le spese, neppure quelle relative all’attività svolta, con il regime semplificato è possibile dedurre i costi relativi all’attività lavorativa.

In particolare, tutti i beni strumentali che vengono utilizzare esclusivamente per l’attività lavorativa, possono essere scaricati al 100%. Inoltre, è possibile assumere dipendenti senza alcun tipo di vincoli, nè sono previsti vincoli per ricavi o esportazioni. 


PERCHÈ È  IMPORTANTE APRIRE LA PEC


Dall’1 Gennaio è radicalmente cambiato il modo in cui si emettono, ricevono, registrano e conservano le fatture, con l’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica tra privati. Con l’entrata in vigore della fatturazione elettronica, tutti coloro che possiedono la partita Iva devono aprire una PEC, Posta Elettronica Certificata, per poter trasmettere le fatture in formato XML.
 
Ma che cos’è la Posta Elettronica Certificata?
La PEC è un servizio di corrispondenza digitale, che ha valore legale.
I messaggi inviati tramite Pec sono soggetti ad una elevata sicurezza: 
- non è possibile manomettere il messaggio;
- quando si invia un messaggio da una casella PEC si riceve dal proprio provider di posta elettronica certificata una ricevuta di accettazione attraverso cui si attesta ora e data della spedizione;  
- nel momento in cui il messaggio viene ricevuto, il provider del destinatario invia al mittente la ricevuta di consegna al fine di attestare anche in questo caso la consegna indicando data, ora e il contenuto consegnato.

Le comunicazioni inviate tramite PEC sono quindi dotate di valore legale. 

Cosa Manca? Il sito web!


Un altro importante passo per la tua attività è la creazione del sito web.
Il sito internet infatti, oltre ad essere una vetrina importante per i tuoi prodotti e i tuoi servizi, è anche uno strumento fondamentale per trovare clienti subito e per mettere in atto strategie di marketing digitale efficaci.

In breve, grazie a un fantastico sito web puoi: 
- aumentare in maniera esponenziale la visibilità della tua azienda;
- far conoscere la tua attività e i tuoi prodotti a tutti coloro che cercano sui Motori di Ricerca;
- far crescere il tuo business aumentando il numero dei tuoi clienti
- conoscere i tuoi utenti , cosa vogliono e migliorare così le tue strategie di vendita o di promozione.

Flazio.com è una piattaforma che ti permette di creare il tuo sito web in poco tempo e senza avere alcuna conoscenza informatica: per questo motivo viene scelta ogni giorno da tantissime aziende italiane che muovono i loro primi passi o che vogliono migliorare le proprie strategie digitali.

Creare un sito web con Flazio è molto semplice. Dopo la registrazione, potrai infatti selezionare un modello di sito tra i più di mille disponibili e personalizzarlo come faresti con una presentazione PowerPoint: trascini, sposti, ridimensioni e il gioco è fatto!
Con Flazio.com puoi trasferire online oggi stesso la tua attività e puoi anche acquistare la Pec necessaria per l’apertura della tua partita IVA.  
Non perdere ancora tempo, crea adesso il tuo sito web su www.flazio.com 
30/09/2019, 16:32



Come-creare-contenuti-di-qualità:--9-preziosi-suggerimenti


 



Immagino ti starai chiedendo in che modo puoi trattenere i visitatori sul tuo sito web. Oggi, catturare l’attenzione degli utenti non è facile. Questo articolo ti darà dei suggerimenti utili a incrementare il valore dei tuoi contenuti e a renderli interessanti per i tuoi utenti. Prima di darti i nostri consigli,ti mostriamo alcuni dati necessari a capire perché oggi è più difficile gestire con successo il proprio spazio online. Secondo uno studio di ChartBeat, il 55% dei visitatori non dedica più di 15 secondi ad una pagina webMa è abbastanza semplice intuire perché: secondo un’analisi di Internet live stats emerge che esistono circa due miliardi di siti web e di questi 200 milioni sono attivi. In uno scenario digitale del genere risulta più complicato attirare l’attenzione e stimolare l’interesse dei visitatori nella propria pagina web.

La chiave per trattenere gli utenti è scrivere contenuti di qualità e allinearli all’interesse del nostro target di riferimento. Esistono tre condizioni affinché un contenuto sia definito di qualità: pertinente con gli interessi del tuo target, coinvolgente e utile per i tuoi visitatori. Il Content Marketing oggi non si limita più alla realizzazione di un blog o alla pubblicazione di immagini ma richiede quindi uno sforzo maggiore.
 
In questo articolo ti suggeriamo 9 preziosi principi per sviluppare contenuti originali e interessanti per il tuo sitoweb:

  1. Metti al centro l’utente

Il cliente deve essere la tua fonte primaria, il riferimento per catturare le informazioni da inserire all’interno del tuo sito web. Chiediti chi sono i tuoi visitatori e cosa cercano nel tuo sito. In questo modo potrai progettare e sviluppare contenuti pertinenti con l’interesse del tuo target. Ovviamente i principali visitatori del tuo sito saranno i tuoi clienti ma non solo;infatti un sito web originale e stimolante attirerà l’attenzione di chiunque abbia bisogno di te: coinvolgili e rendi fruibile i tuoi testi.Come saprai i clienti possono accedere a una miriade di informazioni attraverso diversi canali, non possiamo quindi di certo aspettarci che gli utenti atterrino subito sul nostro sito a meno che non  ottimizzazione per i motori di ricerca. Perconoscere come indicizzare e posizionare il nostro sitoweb sui motori di ricerca consulta il nostro articolo

   2. Disegna una bozza del tuo sito web


Definisci lo scheletro del tuo sito: da quante pagine deve essere composto, quale dimensione devono avere le immagini, dove inserire i testi e le funzionalità di ogni pagina. La realizzazione di un prototipo è necessaria per non commettere errori di comunicazione e per semplificare e ridurre i tempi di creazione di un sito web. Con flazio i template realizzati dai nostri esperti web designer, sono già strutturati con tutto ciò di cui hai bisogno, tu dovrai semplicemente inserire i testi e le foto. Scopri qui i nostri template originali: https://www.flazio.com/it/template-per-siti-web.

3.Segui il modello della "piramide invertita"
Affinché il lettore sia raggiunto dal messaggioprincipale, puoi seguire lo schema della piramiderovesciata. Il modello ti consentirà di organizzare inmaniera funzionale e ottimale i tuoi contenuti. Leinformazioni devono svilupparsi in ordine diimportanza: Il lead deve contenere le famose 5W: chi, che cosa,dove, quando e perché (Who, What, Where, When,Why), sviluppa poi l’argomento fornendo maggioridettagli e infine approfondisci con contenuti aggiuntivi.In questo modo puoi raggiungere l’obiettivo principale:immediatezza del messaggio.4.Semplifica i tuoi contenutiUtilizzare un linguaggio semplice è la strategiavincente per stimolare i visitatori alla lettura deicontenuti. Ti consigliamo di non utilizzare terminitecnici o complessi, quindi abbandona il gergo. I tuoicontenuti devono rivolgersi a un’audience vasta ediversificata, di conseguenza i tuoi testi devono esserecomprensibili anche per i non esperti del settore. Sehai necessità di utilizzare termini di nicchia inserisci iriferimenti ipertestuali ad articoli per fornire ulterioridettagli sull’argomento. I link non solo manterrannoalta l’attenzione dei tuoi lettori ma sono importanti perottimizzare le tue attività di SEO.5.Usa la forma attivaRendi leggibili e sintetici i tuoi contenuti utilizzando laforma attiva. Formulare le frasi con la forma attivapermette di avere un impatto più diretto verso il tuolettore. Quindi meglio scrivere "puoi ordinare qui il tuoprodotto" piuttosto che "i prodotti possono essereordinati qui". 6.Sii sinteticoCome abbiamo già detto, gli utenti oggi trascorronopochissimo tempo all’interno del sito web, per questoessere concisi è la giusta strategia per far leggere inostri contenuti e per renderli interessanti. 20 paroleper frasi vanno bene, chiarezza e brevità sono irequisiti fondamentali.7.Sfrutta l’arma segreta della parolaLe parole possiedono un grande potere: stimolano lanostra immaginazione e ci permettono dirappresentare visivamente i contenuti. Usare le parolein modo corretto ti permetterà di ottenere un grandevantaggio. Per capirci: -I nostri occhiali sono i migliori sul mercato-I nostri occhiali in ebano sono costituiti da lentiresistenti a urti e graffi e proteggono dai raggi UVsenza dover indossare lenti a contatto. Il secondo esempio rende meglio l’idea degli occhiali e idettagli specifici del prodotto cercano di rappresentarlovisivamente. Non perdere quindi l’opportunità di fartiricordare e di aumentare il livello di gradimento del lettore.Oltretutto informazioni più specifiche e dettagliatemiglioreranno la SEO del tuo sito web. 8.Word CloudSii originale, diversifica il tuo lessico. Non essereripetitivo, inserisci parole chiavi e cerca sinonimi perevitare l’utilizzo degli stessi termini. Se vuoi conoscerele parole più usate così da differenziare il tuolinguaggio utilizza le word cloud. Le nuvolette di parolesono un ottimo strumento, ti basterà incollare il testo everrà automaticamente generata una nuvola con leparole più utilizzate. Più volte avrai inserito una parolae più grande sarà la sua dimensione. Se le parolechiavi usate emergono all’interno della nuvolettasignifica che hai svolto un ottimo lavoro diottimizzazione del sito web.9.Invita all’azione (CTA):La call to action è un comando che stimola il tuolettore a compiere un’azione. Se vuoi ottenere unarisposta immediata segui le seguenti regole:- utilizza un verbo imperativo e sfrutta l’urgenza, peresempio "chiama ora" - rendi ben visibile il pulsante all’interno della pagina:devono sembrare degli oggetti cliccabili. - scegli per il pulsante un colore in contrasto con icolori principali della pagina. Con flazio potrai personalizzare il tuo pulsante eaggiungerlo facilmente dove preferisci. Ti basterà soloscegliere il tuo preferito, trascinarlo e rilasciarloall’interno della pagina. Ti abbiamo mostrato alcuni degli strumenti utili arealizzare contenuti di qualità per il tuo sito web. Oratocca a te mettere in pratica i nostri suggerimenti. Nonsarà un gioco da ragazzi, ma sicuramente seguendoqueste indicazioni puoi sicuramente realizzare testiefficaci. Inizia adesso a scrivere i tuoi contenuti eindividua la giusta posizione grafica.

23/08/2019, 16:26

sitoweb, strategia, vantaggi, opportunt, fidelizzazione, remarketing, identit, brand



Perchè-è-importante-avere-un-sito-web-per-la-tua-azienda


 Il mondo digitale ti offre una miriade di vantaggi e opportunità che non puoi lasciarti scappare. Perchè "regalare" clienti ai tuoi concorrenti se puoi conquistarli e fidelizzarli con il tuo sito web?



LE OPPORTUNITA’ DEL MONDO DIGITALE 

Oggi, per chiunque è indispensabile essere presente online con un sito web: che tu sia un libero professionista o abbia un’attività o un’associazione, non puoi fare a meno di questo potentissimo strumento.
 Voglio mostrarti un dato molto significativo sugli accessi ad internet in Italia: secondo una ricerca svolta da "We are social" nel 2019, in Italia accedono a Internet quasi 55 milioni di utenti su un totale di 59,25 milioni di abitanti, vale a dire 9 persone su 10. Questo dato è già sufficiente a farci rendere conto di quanto sia fondamentale avere anche solo una vetrina online della nostra attività.

 Che tu abbia già un sito oppure hai appena deciso di crearne uno, voglio darti alcuni preziosi consigli per incrementare le tue vendite, permetterti di raggiungere i tuoi obiettivi e mostrarti tutti i vantaggi di avere un sito web.

1) Tutti noi prima di prendere qualsiasi decisione, ad esempio se comprare un prodotto o richiedere un servizio, cerchiamo informazioni su Google. Come abbiamo appena visto dalla ricerca di "We are social", gli utenti che accedono a Internet sono in forte incremento e lo stesso vale per lo scenario globale. Sempre con riferimento alla ricerca di "We are social" a livello globale, su una popolazione 7,676 miliardi di persone, accedono a Internet quasi 5 miliardi di utenti con una penetrazione del 57%.
 Questo significa che milioni di persone cercano informazioni su Internet prima di acquistare un prodotto o un servizio. Se anche noi vendiamo quel prodotto e non siamo online, saremo automaticamente esclusi dalla decisione del nostro potenziale cliente: in parole povere, l’utente acquisterà il prodotto sul sito web di un tuo concorrente.

2) Il sito web è l’unica piattaforma di tua proprietà, questo comporta tre importanti vantaggi:
è possibile gestirlo in autonomia e con il pieno controllo 
- i contenuti pubblicati sono di tua proprietà
- non c’è il rischio che possa essere eliminato senza una tua autorizzazione

Immagina che un giorno Facebook decida di chiudere: cosa ne sarebbe di tutti i tuoi contenuti e dei dati dei tuoi clienti? Tutti i tuoi dati, i tuoi post e le tue strategie andrebbero perdute. Con questo non voglio dire che oggi non sia importante essere presenti sui social, ma questi strumenti devono essere usati come supporto al sito, per incrementare il traffico e aumentare le conversioni. 
Inoltre, tutto ciò che pubblichiamo sui social non è del tutto controllabile perché è in parte di proprietà di Facebook. Il sito web invece è una piattaforma proprietaria che ti permette di avere il pieno controllo dei contenuti e ti consente di organizzarli come vuoi, secondo una struttura e un design che puoi definire tu e in linea con i valori e l’identità del tuo brand. 

3) Rispecchia la tua immagine: grazie al sito web puoi far conoscere la tua identità e influenzare nettamente la percezione che gli utenti hanno di te o del tuo prodotto. Sono sicuro che anche tu quando cerchi un prodotto su Internet decidi di soffermati sulla pagine web più accattivanti, che presentano non solo un contenuto di qualità e interessante ma anche un bel design, colori e una struttura che rendono piacevole la navigazione. Ogni scelta grafica e di contenuto che compi è l’espressione della personalità del tuo brand, per questo motivo devi prestare molta attenzione a questi aspetti durante la fase di creazione del tuo sito.

4) Il sito web è una vetrina della tua attività o uno shop online aperto 24 ore su 24. Come sappiamo, il comportamento del consumatore ormai è cambiato: fa ricerche e prende informazioni in qualsiasi momento della giornata, sulla metro, mentre aspetta il bus o la sera mentre guarda la tv. Grazie al sito web però possiamo essere visibili e disponibili in qualsiasi momento anche insieme ad attività di supporto via chat in tempo reale. 

5) il sito web permette di fidelizzare il cliente. Grazie ai potenti strumenti statistici integrati nel sito web, puoi studiare il tuo cliente attuale e potenziale. Tutte le informazioni sul tuo utente, chi è, che azioni compie, quali pagine visita, il tempo di permanenza, quali acquisti compie o se lascia prodotti nel carrello sono tutte informazioni indispensabili per elaborare le future strategie. Soltanto in questo modo, con le potenzialità offerte dal sito web, puoi personalizzare le azioni da intraprendere come email, newsletter o promozioni e far percepire al cliente un senso di esclusività.

6) Grazie ai dati ottenibili dagli strumenti integrati al tuo sito web puoi implementare strategie di Remarketing. Il Remarketing è una forma di pubblicità rivolta a coloro che hanno visitato il tuo sito web ma non hanno compiuto determinate azioni. Il fine di questa strategia è convertire gli utenti che hanno mostrato un interesse ma non hanno da subito compiuto un’azione (un acquisto, l’iscrizione alla newsletter, oppure un contatto). Il Remarketing offre quindi la grande opportunità di intercettare il nostro pubblico in target e di rivolgere i nostri sforzi comunicativi a chi è realmente interessato a noi, rendendo le nostre strategie maggiormente efficaci. 
Questa strategia è rivolta a coloro che nel sito hanno svolto particolari azioni, come per esempio lasciare un determinato prodotto sul carrello oppure visitare una determinata pagina e si traduce in campagne pubblicitarie targettizzate. 

Potrei elencare tantissimi altri motivi per cui è necessario essere presenti online con un sito web; stare al passo con i tempi è indice di innovazione e incide sulla reputazione del brand. Non possiamo pensare di accrescere il nostro business se non facciamo di tutto per conquistare un grande fetta di mercato che ormai si trova nel mondo online. La più grande opportunità offerta da Internet è la possibilità di focalizzare le nostre mosse grazie a potenti strumenti di analisi. Solo un’accurata analisi del mercato, del nostro target  e delle loro esigenze ci permette di soddisfare al meglio i nostri utenti e anticipare i loro bisogni, modellando la nostra offerta. Quindi il Sito Web, integrato a validi strumenti di analisi, è una risorsa preziosa per conquistare nuovi clienti. Se vuoi conoscere questi strumenti, scoprili con l’innovativa piattaforma web Flazio. 



12327
ponloghi
ponloghi

Latest News

{

Bereit zum erstellen der

ihre webseite heute?

Create a web site with Flazio is very simple: choose one of our templates and add your text, your images and all your content. You will be able to customize every graphic aspect of the site, move, add, and delete items and update them whenever you want.
Create a website